ZAMPO!

ZAMPO!

Monday, October 13, 2008

Sydney 06 Oct 2008

Altra notte delirante tra chi fa le ore più piccole delle mie e chi arriva e chi se ne va.
Giornata dedicata a cercare casa, prima su www.gumtree.com.au, poi spulciando tutti i volantini attaccati ai semafori.
Chiamo uno in Liverpool st, sono lì vicino e mi chiedono se voglio vederlo immediatamente! 58^ piano, mi andrebbe bene, ma vogliono almeno 3 mesi di permanenza, e col mio visto non posso garantirli, quindi niente! Mi consolerò in ostello cucinandomi un risotto, compro tutto il necessario, ma tornando a casa... Mamma's kitchen stuzzica a mia curiosità di sapere com'è la pizza e... cedo! L'assaggio in diretta con la mia professoressa preferita!
Sento poi per un altro alloggio in Suxess str, appuntamento domani alle 13, vedremo...

Tornato in albergo, fanno il barbecue al 9^ piano... come dire di no?!? Panino con salsiccia! ...c'era anche quella di canguro, ma... non posso crearmi altri sensi di colpa!!!!

Incontro Alex, lo scout svedese e lo invito a cena per domani sera col suo amico, tanto il necessario per il risotto ce l'ho già!

Qui a fianco la vista di China Town dal terrazzo dell'ostello.

Sul mio PC è comparsa la sagoma d'un canguro!
Stanotte Alessia mi regala la fiaba di Saltarello ed il materassino!

Sydney 05 Oct 2008

Una notte d'inferno tra la segheria che ha aperto i battenti nel letto sotto il mio e gli inquilini della stanza 318 che vanno e che vengono impietosi di chi tenta di dormire.
Cerco di dormire un po' nel pomeriggio... Poi mi alzo e vado... al mercato! C'è una parte hanno abbigliamento e souvenir! Vedo un sacco di cose che vorrei prendere per amici, per Alessia, per la casa, ma... non posso tornare con un'altra valigia e mi limito a prendere un paio di magneti da frigo e poca altra roba.
In diretto collegamento con Pisa scelgo dove cenare: ristorante italiano "Mamma's kitchen". Le lasagne non sono male, il vino più buono è quello sfuso ed il conto... fa ridere!
Comincio a cercare casa qui a Sydney
...difficile stare essere totalmente felici e sereni, quando la tua dolce metà è dall'altra parte del globo!

Sydney 04 Oct 2008

Piove! Niente gita...
Sto in ostello tutto il giorno, ne apprfitto per scrivere qualche mail.
Per fortuna Alessia mi tiene compagnia col telefono.
Comincio a valutare l'ipotesi di fermarmi a Sydney, un po' per comodità, un po' per il problema dei bagagli, un po' perché qui si sta bene!
Non posso stare tutto il giorno al chiuso però!
Esco e vado al "3 wise monkey pub" in George st. c'è un gruppo che fa cover varie in versione punk:son bravi e divertenti, il cantante ha una cresta da vero punk, il chitarrista è un mostro... in tutti i sensi!!! ;o)
...languorino provo ad entrare nel solito pub irlandese, ma senza documenti (forse perché è Sabato, forse perché è passata la mezzanotte) non mi fanno entrare.
Ripiego su una boulangerie dove fanno panini "custom", sono l'unico occidentale presente nel locale!
Per fortuna c'è poi l'appuntamento su Skype con Alessia che mi regala una nuova fiaba da ascoltare prima di andare a nanna: m'addormeno con la sua voce che mi racconta "La pelle della tigre"! :o)

Saturday, October 4, 2008

Sydney 03 Oct 2008

Sveglia presto anche oggi!

Oggi farò i workshop alla Apple, farò iMovie alle 10.00
Ricevo un bellissimo SMS da Alessia mentre cerco di chiamarla, quindi nonostante l'ora, riesco a darle la buona notte e ricevere il suo buon giorno: la giornata inizia decisamente più positiva... c'è anche una certa emozione nell'aria.

Molto positivo il primo workshop, sia perché per la prima volta metto le mani su di un Mac, sia perchè capisco tutte le spiegazioni di Tess, la docente.



Pranzo, come ormai è tradizione (ieri è stata un'eccezione!) yogutr e frutta: uno yogurt eccezionalmente buono ed una vaschetta di anguria fresca a cubetti.
Com'è uso fare qui e dato che la giornata è eccezionale, arrivo fino ai Rocks e scendo sulla baia e mi butto su un parto, un paio di amici mi vengono a trovare.



Un'altra dimostrazione di quanto i volatili qui non si sentano nel ruolo di prede e s'vvicinano tranquillamente, senza essere né invadenti, né accattoni.
S'evidenzia però la gerarchia: un giovane corvo allontana senza problemi un gabbiano adulto ed una rondine (ricordate quella di Perth?!?) subordina tranquillamente un piccione.



Secondo workshop alla Apple: presentazione del sistema operativo: l'impressione sempre più evidente è di quanto il Mac sia un BlackBox e la pubblicità di Yo-Yo Ma è proprio calzante (fai click sulla foto qui di fianco). Quando chiedo di aprire una shell di comandi... la trainer, che è sempre Tess, un po' evasivamente mi dice che è meglio evitare!

Serata tranquilla: mi cucino un riso in bianco e poi esco a prendemi un'insalata dagli irlandesi.

HO UN NUMERO AUSTRALIANO: +61 450085101
:oD

Sydney 02 Oct 2008

Spiacente, oggi niente foto: non credevo servisse la macchina foto, quindi non l'ho portata, ma documenterò visivamente più avanti quello che ho scoperto, o meglio mi è stato mostrato.
Incontro un amico: Alessandro, ex torinese, grande amico di Edo, nonché compagno di scuola di mio cugino.
Ci vediamo per pranzo e mi porta a mangiare una pizza... con carne di canguro, coccodrillo ed emù!
La cosa mi fa decisamente impressione, ma m'incuriosisce non poco!
Mi mostra una parte del centro che non avevo ancora visto, mi fa vedere "le fondamenta" di the rocks, quelle delle case abbattute a causa dell'epidemia di peste del 1900 ed arriviamo al locale.
Intanto chacchierimo un po' su tutto... Alessandro, oltre ad essere molto gentile ed una persona assolutamente piacevole ed intelligente, mi racconta un po' delle teorie della filosofia aborigena, parliamo di animali sacri, di birre, di teatro, di amicizia, di saggezza, della cameriera e del fatto che una pianta grassa sia più simpatica, insomma: quattro ore volano!
Quando arriva la pizza... assaggio incuriosio:
Coccodrillo: la carne è bianca, se proprio si deve fare un paragone... un misto tra pollo e pesce, ma non si può definire precisamenet: LordJack, mi spiace, ma devi assaggiarla per capire! ;o)
Emù: buona, tenera, gustosa, molto scura e piacevole
Canguro: molto magra, tenera, ancora più gustosa e tenera dell'emù; vince la prova confronto!
Torno in ostello perché stanotte ho dormito poco e stamattina ho anche cambiato stanza: niente cena: son veramente satollo dal pranzo.

Sydney 01 Oct 2008

Oggi direzione Darling Harbour, nella Cockle Bay.




Esplorando la parte est diContrasto tradizionale/moderno



...visto da un po' più lontano



Tappa all'Apple store... apprendo dei workshop gratuiti che organizzano.



Ponte su cui passa la monorotaia.



Tema ricorrente di oggi: la Sydeney Tower!



...ricorre!



Barca ecologica ad energia solare!



Una nave da guerra ormeggiata presso l'Australian National Maritime Museum



La torre che sbuca dai palazzi...



Chissà se conoscono ClearCase?!?



Be', un faro non può mancare!



Per chi non l'avesse notato nell'altra foto, vicino alla nave, c'è nche un sottomarino!



Ancora il ponte, ancora la monorail!



Monumento di fronte al Maritime Heritage Centre



Sculura carina di gusto infantile.



Galeone!



...polena...



La bandiera campeggia: è su un pilone che sbuca dal mare!



Scultura richiamante le armi aborigene e sullo sfondo...



Vuoi farti un tuffo?!?



Gabbiani



Teatro con casinò



...vicino al porto, non può che avere richiami a strutture nautiche!



In cima alla terrazza una scultura ed in mezzo si scorge...



C'è persino una fontana



...e lampioni.



SuGGGerimenti per gli acquisti.

Ci riporvo: vado in un supermercato e cerco gli ingredienti per un risotto o le penne al curry e... trovo! Riso Arborio, cipolla, olio, Gorgonzola (IGOR), dado (stock cube), parmigiano!
Essendo il compleanno di Mario, mi sembra un modo carino per festeggiare a distanza. Trovo miracolosamente un'enoteca aperta ed azzardo un acquisto, si chiama "Dark side of the moon", è un shiraz ed alla fine non è malaccio!
Risotto riuscito bene, ma essendo senza bilancia, né tazzine... la porzione risulta decisamente abbondante!

Sydney 30 Sept 2008

Innesti! Come la memoria dell'infanzia in Rachel di Blade Runner, come la Union jack nella bandiera...




Forte oggi l'impressione d'innesto vedendo la statua della Regina vicino alla Town Hall



Esternamente la galleria commerciale è sicuramente in perfetto stile inglese ed entrando, sembra d'essere trasportati in una Londra d'altri tempi



Due grandi orologi incombono dal soffitto: uno con un castello e lo stemma britannico



E l'altro richiama l'Australia.



Subito fuori... Hey, ma siamo a Parigi?!? :oD



Ecco: Innesti!



Nel tentaivo di raggiungere il quartiere "The rocks" m'imbatto in un'inreressnte insegna di gelateria



Un'auto targata "PPOPPO"



The rocks! L'ingresso del Nurses walk



Evidentemente la vecchia stazione di polizia



Scorcio di Nursers walk



Un altro scorcio.



Ed ancora uno. Da ghetto a luogo di tendenza.



Una cabina telefonica... innestata!



Il parcheggio del porto



Il nostro ponte



La solita protagonista.



Un veliero? No, il dehor d'un ristorante Italiano!



Altra prospettiva dell' Harbour bridge



Un negozio di peluches... su due piani!



Noi andiamo a fare le foto al Valentino, e loro... a the rocks!



Zona dei Rocks mantenuta integra forse ancora dal 1900, prima dell'epidemia peste.



Dai tetti in lamiera... si scorge l'Opera House.



Foto notturne: Grattacieli...



Opera House ancora una volta!

Cena: azzardo un ristorante italiano... azzardo una pizza ed un'inslata con un Valpolicella del 2005 di Zenato (35$AUD) solo la bottiglia.
Il vino non è malaccio, ma deve venire un po' fuori.
La pizza di dimensioni "standard" non è male, ma... è una grande pizza al tegamino!
L'insalata la chiamano "Italian garden", ma d'italiano non ha molto, tanto meno il condimento!
Una bottiglia da solo con una pizza è un po' impegnativa, ma soprattutto un po'triste: chiedo aiuto a qualche amico buon bicchiere lasciato in Italia.